5 escursioni per inaugurare l’inverno

D’inverno, il paesaggio alpino ha un fascino unico. Dopo una nevicata notturna, l’aria fresca e il candore della neve regalano una straordinaria sensazione di purezza. Per iniziare al meglio la stagione, vi proponiamo cinque escursioni di modesto impegno ma grande soddisfazione, tra le Alpi Calcaree Nordtirolesi e le Dolomiti.

  1. Giro dei laghi di Seefeld (Tirolo)

    Seefeld, Reither Spitze. Foto © Peer

    Questo itinerario ad anello, dal dislivello modesto ma lungo circa 14 km, si sviluppa nei boschi tra i laghi dei dintorni di Seefeld (1.200 m s.l.m.): Wildsee, Möserer See, Lottensee e Wildmoossee, ai piedi dei Monti di Mieming, del Wetterstein e del Karwendel.

    Maggiori dettagli: Escursione invernale ai laghi di Seefeld

  2. Malga Lazins in Val di Plan (Alto Adige)

    Zeppichl, Pfelders/Plan i. P. Foto © Peer

    La Val di Plan, laterale dell’Alta Val Passiria, è un piccolo gioiello in cui la neve è praticamente garantita. A Plan troviamo una piccola stazione sciistica, ma anche piste da sci nordico e itinerari escursionistici che si addentrano nella Valle di Lazins: quello che vi proponiamo parte dal paese di Plan, tocca i piccoli insediamenti rurali di Zeppichl e Lazins e raggiunge Malga Lazins, nel Parco naturale Gruppo di Tessa.

    Maggiori dettagli: Escursione invernale in Val di Plan

  3. Prato Piazza, Dolomiti di Braies (Alto Adige)

    Plätzwiese/Prato Piazza. Foto © Peer

    Camminiamo ora sulle ampie forestali innevate dell’altipiano di Prato Piazza in Valle di Braies vecchia, accessibile partendo da Ponticello/Braies o da Carbonin in val di Landro. L’itinerario che vi suggeriamo, con possibilità di ristoro ai rifugi Prato Piazza e Vallandro, parte da Carbonin e termina a Ponticello; per fare ritorno a Carbonin ci si potrà avvalere del bus della linea 443, che presta servizio da metà dicembre in poi.

    Maggiori dettagli: Escursione invernale a Prato Piazza

  4. Al Rifugio Fuchiade in Val di Fassa (Trentino)

    Fuchiade. Foto © Peer

    Una bella passeggiata invernale ai piedi di Cima Costabella, nel Gruppo della Marmolada, con partenza dal Passo San Pellegrino presso Moena. Una mai ripida salita tocca l’Albergo Miralago e prosegue verso il suggestivo complesso di baite di Fuchiade, in uno scenario da fiaba – l’itinerario è percorso anche da slitte trainate di cavalli.

    Maggiori dettagli: Con le ciaspole da Passo San Pellegrino al Rif. Fuchiade

  5. Dal Rifugio Predaia a Malga Rodeza, Val di Non (Trentino)

    Rifugio Predaia, Dolomiti di Brenta. Foto © Peer

    Molto tranquillo anche l’ultimo itinerario, che dal Rifugio Predaia a Tres in Val di Non conduce alla Malga Rodeza di Tres, a circa 1.570 m di quota. La strada forestale fino alla malga è sempre ben battuta; le ciaspole sono consigliate solo a chi volesse proseguire verso il punto panoramico a circa 1 km da Malga Rodeza.

    Maggiori dettagli: Con le ciaspole dal Rifugio Predaia alla Malga Rodeza

Articolo precedente:

Articolo successivo: