immagine di copertina: Thomas Grüner, © IDM

È finalmente arrivata l’estate e, con essa, il momento delle tanto agognate vacanze in famiglia. Un’occasione di svago e relax per tutti, a patto di avere un programma ben definito e bilanciato: tanto movimento all’aria aperta e una serie di alternative per le possibili giornate di maltempo. Per aiutare le famiglie a trascorrere un piacevole soggiorno in Alto Adige, abbiamo raccolto una serie di idee e spunti «anti-noia». Buon divertimento!

  1. Al parco avventura

    Hochseilgarten Terlan, Foto © Peer

    Arrampicarsi sugli alberi, mantenersi in equilibrio su ponti di corda, scivolare da piattaforma a piattaforma… I parchi avventura e percorsi alta fune dell’Alto Adige sono una preziosa riserva di emozioni e ore di grande divertimento. Sempre nella massima sicurezza e con una scelta di percorsi adatti ai Tarzan di tutte le età.
  2. In miniera!

    Museo delle Miniere Monteneve in Val Passiria, Foto © Peer

    Non temere, non ti stiamo suggerendo modi poco ortodossi di integrare il reddito familiare! Una giornata in una delle miniere dismesse dell’Alto Adige è un emozionante viaggio nel tempo e un modo divertente di conoscere la vita e il duro lavoro dei minatori. Gli indirizzi: il Museo delle Miniere Monteneve in Val Passiria, il Mondo delle miniere Ridanna Monteneve, il Museo delle Miniere di Predoi in Valle Aurina e la miniera di Villandro in Valle isarco.
  3. Castel Coira

    Con circa 800 castelli e residenze, l’Alto Adige è la terra ideale per tuffarsi nel Medioevo e sentirsi per qualche ora prodi cavalieri e affascinanti castellane (o affascinanti cavalieri e prodi castellane, in barba agli stereotipi). Per uscire dall’imbarazzo della scelta, un ottimo punto di partenza è una visita a Castel Coira, a Sluderno in Val Venosta. Splendidamente conservato, il castello ospita una straordinaria armeria colma di armature che resterà a lungo impressa nella memoria dei bambini.

  4. Dolomiti

    Rosengarten, Foto © Pixabay

    «Le montagne più belle del mondo», anche a detta di uno che se ne intende come l’alpinista Reinhold Messner, i Monti Pallidi sono il terreno ideale per mille avventure e momenti all’aria aperta in uno scenario che non può non colpire l’immaginazione. Tra guglie e pinnacoli e il verde degli alpeggi, le Dolomiti chiedono solo di essere scoperte ed esplorate, grazie a una fitta rete di sentieri escursionistici per tutte le età e capacità.
  5. Festa delle fragole

    Per fare una scorpacciata dell’amatissimo frutto e imparare a conoscerlo meglio, nulla di meglio di una puntata in Val Martello: le fragole della valle, coltivate a un’altitudine media di 1.300 m, vantano un gusto davvero speciale. L’occasione giusta è senz’altro l’annuale Festa delle fragole altoatesine: nel video alcune impressioni dal popolarissimo evento.

  6. In sella!

    Una gita in bici è sempre una bella esperienza per tutta la famiglia. La rete di piste ciclabili e itinerari ciclistici dell’Alto Adige è una miniera di opportunità, dalla tranquilla passeggiata coi piccoli sul seggiolino all’itinerario più sportivo per i piccoli campioni del pedale.

  7. Geocaching

    Un’attività che conta sempre più appassionati è quella del geocaching, la più moderna versione della classica caccia al tesoro. Anche l’Alto Adige è disseminato di piccoli tesori da scoprire con l’aiuto di un dispositivo GPS: trasformare un’escursione in una «battuta di caccia» può essere un buon modo per motivare i bambini che non amano troppo camminare. Per chi ancora non fosse a conoscenza di questa appassionante attività, un buon punto di partenza è la settimanale introduzione al Geocaching organizzata in Val Gardena.

  8. All’osservatorio astronomico

    Osservatorio astronomico Max Valier a Collepietra, Foto © Peer

    Per esplorare la Via Lattea, osservare l’eclissi lunare del 27 luglio e le stelle cadenti dell’11 agosto, l’indirizzo giusto è quello dell’Osservatorio astronomico Max Valier a Collepietra.
  9. Giocare agli indiani

    Tipi, tiro con l’arco, falò… Alla Malga Taser sul Monte Scena sopra Merano c’è tutto quello che serve per giocare sul serio agli indiani, più un parco avventura con percorso ad alta fune e uno zoo alpino con capre pigmee, lama, alpaca, conigli e pony.

  10. Arrampicarsi

    I genitori lo sanno: ogni masso incontrato durante un’escursione risveglia nei bambini l’istinto dell’arrampicata. Per fare davvero sul serio, ma in tutta sicurezza, perché non portare i bambini in una delle palestre di roccia dell’Alto Adige? Per imparare ad arrampicare e a usare i dispositivi di sicurezza in compagnia di una guida alpina, un buon punto di partenza è il programma “Krixly Kraxly” a Valles, nell’Area vacanze Sci & Malghe Rio di Pusteria.

  11. Al Giardino labirinto Tenuta Kränzel

    Kränzelhof, Foto © Peer

    Il Giardino labirinto Tenuta Kränzel di Cermes presso Merano è un luogo pieno di sorprese che incuriosirà i bambini e regalerà serenità (e un buon bicchiere di vino) ai genitori.
  12. Mulini

    I bambini sono attirati dall’acqua, è risaputo. Nulla di più semplice dell’abbinare una bella passeggiata a una visita a uno dei tradizionali mulini dell’Alto Adige.

  13. Un’escursione notturna

    Di notte il bosco cambia radicalmente, e ogni suono diventa un affascinante mistero da svelare. Una passeggiata notturna, meglio se guidata per non correre il rischio di perdersi, sarà un’esperienza difficile da dimenticare. Un’ottima idea è quella di esplorare la foresta delle fate a Sesto Pusteria.

  14. Ötzi

    L’obbligatoria visita a Ötzi nel Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano mette inevitabilmente voglia di saperne ancora di più sulla vita dell’uomo dei ghiacci. Per approfondire, l’ideale è l’archeoParc di Madonna di Senales, un museo interattivo con ricostruzioni delle capanne di 5.300 anni fa, laboratori e un’area per il tiro con l’arco.

  15. Al Centro Recupero Avifauna

    Centro Recupero Avifauna “Gufyland” a Castel Tirolo, Foto © Peer

    Sulla collina di Castel Tirolo, il Centro Recupero Avifauna “Gufyland” ospita e cura i rapaci feriti o in difficoltà: un’ottima occasione per ammirare da vicino questi splendidi predatori dei cieli, assistendo magari a una delle quotidiane dimostrazioni di volo.
  16. Atmosfere medievali

    Ai Giochi medievali di Sluderno ci si concede anche qualche escursione nella storia romana, Foto © Peer

    Un appuntamento fisso dell’agosto in Val Venosta sono i Giochi medievali di Sluderno, ai piedi di Castel Coira. Un ricco programma di tornei cavallereschi e ricostruzioni storiche emoziona ogni anno i visitatori di ogni età, che potranno anche cimentarsi nel tiro con l’arco, saltare nel fieno e assistere a grandi parate e concerti.
  17. Un bel tuffo

    Laghetto d’Issengo / Issinger Weiher, Foto © Peer

    Nelle più calde giornate estive, l’attività per eccellenza restano i tuffi e le nuotate. Basta scegliere tra le piscine e i laghi balneabili dell’Alto Adige.
  18. Alla Fattoria Rainguthof a Caprile

    La Fattoria Rainguthof a Caprile di Tesimo è l’indirizzo giusto per ammirare da vicino socievoli pony, capre pigmee, pavoni, cavalli, pecore, asini, papere, oche, daini, emu…

  19. Alla scoperta dell’Ursus Ladinicus

    Museum Ladin Ursus Ladinicus, Foto © Peer

    Il ritrovamento di alcune impronte e ossa d’orso in una grotta a 2.800 m di quota sotto la Cima Conturines in Alta Badia non lasciava inizialmente prevedere che appartenessero a una specie unica al mondo, l’orso preistorico delle Dolomiti. Fatta luce sul ritrovamento, all’orso e al suo habitat è stato dedicato un interessantissimo museo, il Museum Ladin Ursus Ladinicus di S. Cassiano in Alta Badia.
  20. Museo provinciale degli usi e costumi

    Per conoscere meglio gli usi, i costumi e la vita quotidiana di generazioni di sudtirolesi, nulla di meglio di una visita al Museo provinciale degli usi e costumi di Teodone presso Brunico. Il museo etnografico dispone anche di una grande area all’aperto con 24 edifici rurali, un piccolo mondo antico tutto da scoprire.

  21. Alle cascate

    Per affrontare una passeggiata o un’escursione in compagnia dei bambini servono spesso delle motivazioni speciali, delle mete da raggiungere. Perché non una delle spettacolari cascate dell’Alto Adige, come quelle di Barbiano o Campo Tures?.

  22. La transumanza degli yak

    Sui monti dell’Alto Adige, le mucche sono una presenza costante e abituale. Sicuramente un po’ più insolito è imbattersi negli yak tibetani, ma anche per questo c’è l’occasione giusta: l’annuale transumanza degli yak dal Passo Furcia al Rifugio Corones, dove i bovini trascorreranno l’estate, un appuntamento molto amato dai bambini.

  23. I laghi artificiali in Val Martello e Val d’Ultimo

    Lago di Gioveretto / Zufrittsee, Foto © Peer

    Il Lago di Gioveretto in Val Martello e il Lago di Zoccolo in Val d’Ultimo, opera dell’uomo ma perfettamente inseriti nel paesaggio, sono un’ottima meta per un picnic e per trascorrere momenti rilassanti.
  24. Eventi e manifestazioni per le famiglie

    Il calendario delle manifestazioni di suedtirolerland.it, costantemente aggiornato, è un’importante risorsa per il tempo libero in Alto Adige. Anche per le famiglie: impostando come tema «Bambini e famiglia», sarà possibile visualizzare tutti gli eventi dedicati ai più piccoli e ai loro genitori.

  25. Altre idee

    Non hai trovato quello che cercavi o ti serve qualche spunto in più? L’indirizzo per programmare nei minimi dettagli una vacanza in Alto Adige resta suedtirolerland.it!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.