Sole, lago, boschi, montagne… ti bastano per invogliarti a programmare un soggiorno primaverile sul Garda Trentino? Di buoni motivi ce ne sarebbero molti altri, come le mille occasioni enogastronomiche, i graziosi centri storici, i vigneti e gli uliveti della zona. Per scoprire le bellezze del paesaggio del’Alto Garda primaverile, nulla di meglio di una passeggiata o un’escursione sui monti che fanno da corona al lago; per facilitarti la scelta, ti proponiamo una piccola selezione di itinerari particolarmente adatti al periodo tra aprile e giugno.

  1. Al Rifugio San Pietro di Tenno

     

    Già nella prima metà di aprile, quando il Rifugio San Pietro al Monte Calino riapre i battenti, sono numerosi gli escursionisti che risalgono i boschi di latifoglie verso i 1.000 metri di quota dell’amato punto di ristoro. Dal caratteristico rifugio, che forma un corpo unico con la suggestiva cappella di S. Pietro, si gode una vista strepitosa su Riva del Garda e sul lago.

    Periodo consigliato: aprile-maggio

    Ulteriori informazioni: «Escursione primaverile al Rifugio San Pietro»

    Questa breve escursione può essere abbinata a una visita al pittoresco storico di Canale di Tenno e a una deviazione al Lago di Tenno.

  2. Al Castello di Arco

     

    Basta uno sguardo dal basso a capire perché le rovine del Castello di Arco abbiano ispirato il pittore rinascimentale Albrecht Dürer: l’eleganza della costruzione e dei cipressi che la circondano, in contrasto con l’asprezza delle rocce e dei dirupi, esercita un indiscutibile fascino. Ìl breve itinerario per raggiungere il castello, dal dislivello inferiore ai 100 m, lascia tutto il tempo per una visita al centro storico e all’Arboreto di Arco.

    Periodo consigliato: aprile-maggio

    Ulteriori informazioni: «Al Castello di Arco»

  3. Sul Monte Brione

     

    Visto da una particolare prospettiva, il colle che si erge sulla riva nord del Garda tra Riva, Arco e Torbole può ricordare il Colosseo. La salita al Monte Brione – meno di 200 m di dislivello – non è certo un’escursione particolarmente impegnativa: partendo da Riva del Garda, si risalgono gli uliveti e la macchia abbarbicata alle rocce del colle fino alla cima, sempre accompagnati da sensazionali panorami sul lago.

    Periodo consigliato: aprile-maggio

    Ulteriori informazioni: «Escursione sul Monte Brione», trentino.com

  4. Sentiero panoramico Busatte-Tempesta

     

    Il Sentiero panoramico Busatte-Tempesta è senza dubbio uno degli itinerari più amati e suggestivi del Garda Trentino. Partendo da Busatte presso Torbole, si costeggiano le pendici del Monte Baldo, con diversi aerei passaggi su passerelle e scale metalliche affacciate sulle acque del lago; scendendo fino alla località di Tempesta, la lunghezza complessiva dell’itinerario è di circa 11 km su 400 m di dislivello.

    Periodo consigliato: maggio

    Ulteriori informazioni: «Sentiero panoramico sul Garda da Busatte a Tempesta», trentino.com

  5. A Pregasina e Cima Nodice

     

    Una suggestiva escursione ad anello di 650 m di dislivello nel sempre mutevole paesaggio tra l’imbocco della Val di Ledro e il Lago di Garda. Il primo tratto conduce a Pregasina, su una terrazza naturale che si affaccia sul Garda tra Limone e Riva; dal grazioso villaggio si risalgono poi i boschi e le rocce fino a Cima Nodice. I panorami sul lago sono, inutile dirlo, semplicemente grandiosi.

    Periodo consigliato: aprile-maggio

    Ulteriori informazioni: «Giro da Pregasina a Cima Nodice»

  6. Sul Monte Stivo

     

    Dopo il disgelo, l’esplosione della fioritura tinge di verde e mille altri colori vivaci i prati del Monte Stivo. Tra la fine di maggio e metà giugno, quest’escursione da Ronzo-Chienis con partenza in località Sant’Antonio regala momenti difficili da scordare; 835 i metri di dislivello, ma la bellezza del paesaggio e della classica vista sul Garda saprà ripagare ogni fatica.

    Ulteriori informazioni: «Escursione sul Monte Stivo», trentino.com

  7. Sul Monte Altissimo di Nago

     

    Malgrado l’aiuto della funivia che sale da Malcesine, quest’escursione sul Monte Baldo resta da non sottovalutare: 15 i km di lunghezza e quasi 1.000 i metri di dislivello, ma la possibilità di abbracciare con lo sguardo l’intero Lago di Garda ripagherà di ogni fatica gli escursionisti che si avventureranno sui sentieri che attraversano i prati in fiore tra la stazione a monte della funivia, Bocca di Navene e Monte Altissimo.

    Periodo consigliato: fine maggio-metà giugno

    Ulteriori informazioni: «Escursione sul Monte Altissimo di Nago», trentino.com

 

Il programma di escursioni è già bell’e che pronto: non resta che trovare l’alloggio più adatto per un soggiorno sul Garda Trentino. Buon divertimento!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.